Fluoroprofilassi

È ormai universalmente dimostrato e accettato che il fluoro è in grado di rinforzare lo smalto dei denti rendendoli così meno suscettibili alle carie, ciò lo rende un pilastro della prevenzione.

Il fluoro viene assunto in minime concentrazioni anche attraverso i cibi e l’acqua potabile in quantità però insufficienti alla prevenzione delle carie; infatti solo in pochissime zone del nostro Paese la quantità di fluoro presente nell’acqua è notevole e quindi può influire nella formazione dei tessuti sui denti.

Quando parliamo di fluoroprofilassi a livello odontoiatrico distinguiamo due principali modalità di assunzione del fluoro:

  1. Assunzione di fluoro attraverso pastiglie o gocce da utilizzare sotto il controllo del proprio pedodontista per i tempi e i dosaggi da lui consigliati;
  2. applicazione di fluoro a livello topico, per mezzo di dentifrici, colluttori, gel e vernici.

Molto, forse troppo, si è parlato di fluoro, a volte anche in termini allarmistici. Molto spesso anche gli stessi pediatri si trovano in difficoltà su cosa consigliare alla mamma.

Affidatevi a noi: sapremo cosa consigliarvi in base alle esigenze e ai problemi di vostro figlio perché solo chi si occupa ogni giorno esclusivamente della salute dei denti  dei bambini ha la risposta corretta e aggiornata.